Utilizziamo i cookie per offrirti i migliori contenuti del nostro sito. Se continui la navigazione intendiamo che tu condivida questo utilizzo.AccettaInformativa estesa

news

LOGIN



seguici su Facebook

chi siamo

Il gruppo di lavoro che ha permesso la nascita e lo sviluppo degli interventi di peer-education nella provincia di Verbania nasce dalla collaborazione tra gli operatori di Contorno Viola, un gruppo di insegnanti del Liceo Cavalieri e dell’ITI Cobianchi di Verbania, e alcuni operatori dell’Asl VCO, con il sostegno del Comune di Verbania e della Provincia del Verbano Cusio Ossola.

Contorno Viola è un’organizzazione di volontariato e di impegno civile fondata a Verbania nel 1992 e impegnata storicamente sulla questione dell’AIDS e della sieropositività.
Nella fase di esordio l’impegno dell’associazione è rivolto innanzitutto in favore delle persone coinvolte direttamente nell’infezione HIV, in collaborazione con il Comune di Verbania, le strutture dell’ASL e altre associazioni di volontariato del territorio.
Nel 1994 l’associazione si costituisce formalmente e promuove i primi interventi di informazione sulla prevenzione del virus HIV rivolti alla popolazione giovanile e adolescenziale: l’organizzazione di campagne informative condotte nel territorio del VCO e corsi di formazione sui contenuti della prevenzione dell’AIDS destinati agli insegnanti delle scuole medie superiori e finalizzati ad un’azione informativa verso gli studenti.
Dopo queste prime esperienze informative, nel 1996, viene attuata una profonda riflessione sull’efficacia delle strategie informative tradizionali in seguito alla quale viene promossa “la tavola rotonda”: un’esperienza che coinvolge alcuni studenti delle scuole medie superiori di Verbania e conduce successivamente, allo sviluppo degli interventi di educazione fra pari nelle scuole medie superiori della città e nell’organizzazione di campagne informative condotte dagli stessi adolescenti.

La peer education rappresenta una risposta ad una molteplicità di sollecitazioni, tra le principali:

  • la consapevolezza acquisita “sul campo” della scarsa efficacia dei modelli di intervento tradizionali (“verticali”) sulla prevenzione dell’HIV pensati dagli adulti per il target giovanile;
  • la convinzione che il messaggio sulla prevenzione debba far leva non solo sull’apprendimento cognitivo, ma anche e soprattutto su quello emotivo ed esperienziale;
  • la particolare situazione a rischio della provincia di Verbania che allora deteneva un tasso di incidenza dei casi di AIDS fra i più elevati in Italia.

A distanza di oltre dieci anni dall’avvio dei primi interventi di PEER EDUCATION sono stati coinvolti negli interventi di prevenzione circa 14.000 studenti, grazie all’azione di circa 1000 PEER EDUCATOR e di oltre 200 insegnanti formati appositamente per sostenere i processi.
L’approccio alla prevenzione sviluppato nella provincia è riconosciuto unanimemente a livello nazionale come un modello di eccellenza ed è stato ampiamente divulgato attraverso due iniziative editoriali del 2003 e del 2004: Peer education. Adolescenti protagonisti nella prevenzione e Peer educator. Istruzioni per l’uso. Infine, l’organizzazione di due convegni a rilevanza nazionale ha contribuito a diffondere ulteriormente questa metodologia: Peer education. Adolescenti protagonisti di quale prevenzione? (Verbania, ottobre 2003) e Peer & Video Education (Verbania, novembre 2008) sugli sviluppi della PEER EDUCATION inserita in un contesto multimediale, caratterizzato da nuovi linguaggi e nuove forme comunicative nell’approccio educativo.


CONTATTI

Contorno Viola
via San Leonardo, 25/b
28922 Verbania Pallanza
(VB) Italia
Cell.: +39 346 9780665